Olio al piede - Amicidelgommone 2_0

Vai ai contenuti

Menu principale:

Olio al piede

Fai da Te

Il Cambio dell'olio del piede


Nei mesi invernali, nel tempo libero, possiamo dedicarci alle semplici manutenzioni per tenere in buone condizioni il nostro motore senza necessariamente rivolgersi all’esperto.
Il cambio dell’olio del piede è un’ operazione che possiamo fare con molta semplicità .
La frequenza con cui è consigliabile effettuare il cambio dell’olio è indicata dal costruttore sul manuale di manutenzione del motore.
E’ bene ricordare però che in base alle condizioni di utilizzo e dell’età del motore può essere necessario effettuare questa operazione a distanze più ravvicinate rispetto a quelle previste dal fabbricante.

                                            


Ma in ogni caso una volta all’anno, non fa mai male.
Naturalmente più il motore è datato, come nel mio caso, e più è importante verificare la tenuta delle guarnizioni presenti nel piede che impediscono all’acqua di entrare nel serbatoio e emulsionandosi con l’olio. L’ acqua  fa perdere all’olio le sue caratteristiche, ed entrando a contatto con la coppia conica può provocarne la corrosione. Se verifichiamo che l’olio vecchio non conserva la sua densità e colore è conveniente contattare l’esperto poiché è possibile che si renda necessario la sostituzione delle guarnizioni.
Esistono diversi metodi per effettuare il cambio dell’olio ma sostanzialmente la procedura è sempre la stessa.

   


Dobbiamo innanzitutto ricordare che l’olio è un prodotto inquinante, pertanto occorre prestare la dovuta attenzione quando si esegue qualsiasi lavoro di manutenzione che ne richiede la manipolazione.
L’olio del piede ha inoltre un odore particolarmente forte dunque è preferibile effettuarne la sostituzione all’aria aperta avendo cura (lo ripetiamo nuovamente) di non contaminare l’ambiente.
Posizionare un contenitore di capienza adatta sotto il piede del motore. La quantità di olio contenuta nel motore è indicata nel manuale di manutenzione, per un motore di circa 100CV è di circa 1 litro
Svitare il tappo inferiore del carter.
Svitiamo il tappo inferiore.

                            
Olio "sano"                                                                            Olio emulsionato


Anche dopo che il tappo inferiore sarà stato rimosso non uscirà olio se non qualche goccia finchè anche il tappo superiore non verrà svitato. L’aria entrando dall’alto farà defluire l’olio.
Facciamo sgocciolare tutto il contenuto del serbatoio.
Prima di procedere, consigliamo di prestare un pò di attenzione all’aspetto dell’olio esausto.
Se si presenta come un emulsione lattiginosa color cappuccino e con un odore più sgradevole del normale è molto probabile che qualche guarnizione non esegua più la sua funzione e lasci entrare dell’acqua.
Prima di procedere al riempimento con l’olio nuovo occorrerà dunque identificare e sostituire le guarnizioni danneggiate.
Per la scelta del tipo di olio da utilizzare attenersi alle indicazioni fornite dal produttore.
L’identificazione avviene attraverso sigle e specifiche che ne stabiliscono densità e altre caratteristiche funzionali (es.: SAE 90, API GL).
In commercio ne esistono di molte marche, io ho scelto di acquistare l’olio necessario in confezione tubetto, un po’ più caro ma il caratteristico beccuccio di questi tubetti facilita l’inserimento dell’olio senza dover usare ammenicoli vari.
Sono tubetti da 250/300 cl , nel mio caso 4 tubetti.

                                      

Questa operazione può essere fatta manualmente infilando  direttamente il beccuccio del tubetto nel buco inferiore e premendo tutto il contenuto.
Prima di estrarre il beccuccio dal foro, svitiamo il tappo del secondo tubetto e velocemente lo sostituiamo.
Così fino a che non vediamo trafilare l’olio dal tappo superiore.
L’iniezione dell’olio nuovo all’interno del piede motore deve essere obbligatoriamente effettuata dal foro inferiore.
Se provassimo ad inserire l’olio dal foro superiore infatti, le bolle d’aria che si andrebbero a formare renderebbero impossibile il riempimento.
Una volta che l’olio trafilerà dal foro superiore il livello sarà raggiunto.
A questo punto potremo riavvitare il tappo superiore.
Anche con il tappo inferiore aperto, l’olio non uscirà.
Miracoli della fisica!
Non resta che riavvitare il tappo inferiore e il gioco è fatto.
Buon lavoro

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu